domenica 26 febbraio 2017

Savoiardi senza glutine al profumo di cioccolato e tiramisù di Carnevale.


Sì, spuntano i primi fiori sui dolci... sono un po' come le primule: annunciano un desiderio di primavera.
Ho dovuto rifarli 3 volte prima di trovare il tempo di decorarli, perché li hanno trovati buoni e se li sono mangiati tutti in un attimo, per ben due volte. Anche io non mi sono tirata indietro :)
Sono versatili i savoiardi, nati probabilmente alla corte dei Duchi di Savoia nel XV secolo per onorare il re di Francia in visita, morbidi e leggeri, buoni da mangiare così come sono, o per realizzare dolci inzuppati, come il Tiramisù o la Zuppa Inglese, o ancora ideali per realizzare le bellissime e infiocchettate torte Charlotte. Prima o poi vorrei realizzarne una...
Intatto la ricetta...

INGREDIENTI
5 uova a temperatura ambiente (utilizzeremo 5 tuorli e 3 albumi)
100 g di zucchero di canna
50 g farina di riso
40 g farina di mais finissima
70 di fecola di patate
(se il dolce è per un celiaco usare solo farine che riportino la scritta "senza glutine")
la scorza grattugiata di mezzo limone
zucchero a velo quanto basta, oppure 97 g di zucchero di canna e 3 g di maizena se lo fate voi con un frullatore.

PROCEDIMENTO
Se lo fate in casa, preparate lo zucchero a velo per primo.
Mettete nel frullatore lo zucchero e la maizena e azionate le lame per qualche minuto, fino ad ottenere una polvere impalpabile.


Setacciate le farine e la fecola.
Separate i tuorli dagli albumi.


Ponete i 3 albumi e i 100 g di zucchero di canna nella planetaria o montate con una frusta elettrica fino a neve fermissima.
Aggiungere i 5 tuorli delicatamente, poi gradualmente le farine setacciate e infine la scorza di limone.
Mescolare il tutto con un lecca pentola, avendo cura di non smontare gli albumi.
Preriscaldare il forno a 175° ventilato.
Mettere il composto in una tasca da pasticceria con una bocchetta liscia da 1 cm di diametro. Far uscire le bolle d'aria e iniziare a formare delle strisce di una decina di centimetri su una teglia rivestita di carta forno.
Cospargere con zucchero a velo setacciato e infornare per 15-20 minuti.



Se vi va una versione floreale potete rivestirli con cioccolato bianco temperato e tinto con colori alimentari primaverili e cospargerli con fiori commestibili (questi sono fiori essiccati di malva) e oro in foglia.


Una versione di tiramisù carnevalesca e per bambini:
ho sostituito il caffè con acqua e cacao, ho sostituito il mascarpone con panna montata e decorato con biscotti e pastiglie di cioccolato.

Per il tiramisù:
18 biscotti savoiardi inzuppati nel "caffè" al cacao
crema di farcitura composta da 2 tuorli pastorizzati con 50 g di zucchero di canna e 1 cucchiaio d'acqua portati ad ebollizione.
I tuorli si montano finché non sono bianchi e spumosi e si aggiungono a 200 ml di panna montata.
Il dolce si compone in 3 strati.



Ogni scherzo vale...

-

2 commenti:

  1. sono celiaca e io e mia madre sia appassionate alla cucina. abbiamo trovato molte interessante questa ricetta .

    RispondiElimina