domenica 22 maggio 2016

Novità senza glutine

Ieri stavo cercando qui un post che avevo scritto anni fa per mandarlo ad un'amica e mi sono soffermata a lungo su ciò che vi era scritto... A mano a mano che leggevo mi veniva fuori una parola: passione, quella che ho dedicato a questo lavoro più o meno virtuale che è il mio progettare dolci. Sono stati anni belli e intensi, a partire dal 2010, anni di scoperte, esperimenti... anni di condivisione a raccontar di dolci su questo blog o con chi ha avuto piacere di frequentare i miei corsi dedicati soprattutto al cioccolato plastico. Riflettevo, mentre leggevo quel post di quattro anni fa, su come sia cambiata la mia vita da allora e il tempo che posso dedicare a questo blog, un po' dispiaciuta. Mi è rimasta in mente una frase di quel post, che voglio riportare qui...
"Vedo spesso che per tanti miei bravissimi colleghi questo lavoro è tecnica, mentre per me si tratta di emozione, è con quella che lavoro e... con molta golosità."
Mi sono confortata leggendo quella frase che ancora mi appartiene così tanto... Sì, per me questo lavoro è ancora emozione, scaturisce da emozioni e mi emoziona come il primo giorno, come un grande amore...
E scusate se mi ripeto se dico che è con grande emozione che inizio una nuova avventura: la collaborazione con una valida azienda che produce alimenti senza glutine: Officine senza glutine, a Genova in Piazza De Caroli 34 r (info@officinesenzaglutine.it). Là sarà possibile ordinare i miei dolci decorati, per ogni stagione ed evento.
Finalmente, mi è stato detto... ed è così anche per me... finalmente questo lavoro perde un po' della sua virtualità e diventa concreto e mangiabile...  :)
Ecco un po' d'ispirazione per ciò che potrà essere realizzato in tutte le stagioni dell'anno:





Sarò felice di dedicarmi anche al cake design di ultima generazione, che tende a togliere, decorando su torte nude o seminude...



La ganache di cioccolato si lascia affiancare da fiori in crema al burro...




Le meringhe diventano rose...



Mi prenderò il divertimento di districarmi tra un ciuffo di crema e piccole rose in ghiaccia...


L'ispirazione dei dolci oggi arriva spesso dalle piante da giardino :)





Dolci idee da passeggio per golosi grandi e piccoli...


Senza dimenticare che la pasticceria tradizionale è buonissima, come le meringhe...


... o i biscotti.


Non potrà mancare la sfida di creare dessert table tutti gluten free...


A presto...  :)

-


Un corso di cake design senza glutine per l'Associazione Italiana Celiachia


Una bellissima esperienza che si è svolta il 30 aprile a Genova è stato il corso di cake design senza glutine per la sezione genovese di Aic Liguria (Associazione Italiana Celiachia).
Ho già parlato in questo post di come sia da affrontare il cake design destinato agli intolleranti al glutine. Per fortuna nell'ultimo anno sono migliorate ancora le cose e si trovano molti più prodotti da utilizzare!
Il corso ha visto la presenza di ben 19 partecipanti e ha avuto come temi una parte più dimostrativa sugli impasti, sia da fare in casa che pronti e una parte pratica dal sapore già estivo: i partecipanti si sono cimentati con successo nella decorazione marmorizzata in ghiaccia su biscotti e nella realizzazione di coralli, sempre in ghiaccia reale.





Il clima allegro dei corsi di decorazione mi ha ricordato ancora una volta quanto io ami questo lavoro... :)
Verrà creato a breve un programma con una scelta di possibili corsi, tutti all'insegna del gluten free.


Il corso è stato l'occasione per presentare il mio libro senza glutine, "Dolci per un anno".


Lo trovate in vendita su Amazon.it,


-

domenica 6 marzo 2016

Marzo


2016: un altro anno che si farà ricordare.
Gennaio si è portato via la persona più importante della mia vita. Inaspettatamente.
Febbraio mi ha tenuta sulla corda, nel senso che c'ero proprio sopra e sono stata sul punto di cadere così tante volte che non le posso contare... Sicuramente mi ha sostenuto l'onda di affetto impensabile che mi sono trovata intorno: persone amorevoli in una quantità tale da sconcertarmi... non avevo idea. Poi, come dicono, la vita va avanti, hai persone che hanno bisogno di te e non ti puoi fermare... in più ci sono così tante cose che devi sistemare quando una persona se ne va che rimani trascinato nella corrente... poi piano piano accetti che ci siano anche cose meno tristi di cui occuparti e ti lasci vivere e distrarre. Sono anche scappata via due giorni, con un gran bisogno di cambiare panorama. Ve ne porto la sensazione.
Poi Marzo... un Marzo impietoso che comunque mi ricorda che in questo mese festeggiavamo 4 compleanni e ora non mi resta più nessuno a cui fare gli auguri se non me stessa... Marzo lo vorrei diverso. Vorrei che mi regalasse un momento di pace, anzi no... vado oltre: qualcosa di bello da ricordare.
L'altro ieri mi è scattato finalmente qualcosa dentro: come già in altre occasioni i miei pensieri hanno incanalato le emozioni negative in qualcosa di costruttivo, mi sono isolata dal mondo, spento tutta la tecnologia per tenermi solo le mani e ho ricominciato ad armeggiare con i dolci...
Vi porto un po' dell'allegria delle case di Burano: lasciamoci contagiare, male non ci può fare... e se vi va di dare un'occhiata ad un altro post dedicato a Venezia, lo trovate QUI.



I biscotti riprendono in maniera molto sommaria alcune case di questo luogo così particolare.


Nel post dedicato ci sono tutti i riferimenti su come io faccio genericamente i biscotti decorati. Questi sono in pasta frolla senza glutine, decorati con ghiaccia reale e dipinti con colori alimentari in polvere.


Come di consueto non mi perdo in tecnicismi, perché se sono biscotti da mangiare e non da esposizione, non mi pare il caso di esagerare, quindi sono decorati né più né meno di come li farebbe un bambino. Del resto è proprio così che affronto il mio lavoro e per fortuna anche la vita.



E ora vi invito a fare un giro su una barca di carta, si sa già che non tiene, ma è molto più simpatica... ;-)



Un altro post dedicato a Venezia lo trovate QUI...
-

sabato 13 febbraio 2016

Dedicato a te. Pasta frolla amorevole senza glutine e cioccolato in rosso


Mentre mi soffermo sulla parola amorevole e mi torna indietro un'onda di ricordi che mi fa un po' male e un po' bene, penso che ci sono alcuni di noi dotati di una generosità che riesce ad essere al di sopra di tutto e parto da lì, perché quello è amore. Amore per la famiglia, amore per i propri simili, donarsi... festeggiando non San Valentino, ma l'amore nella sua accezione più generale, sicura che il protettore degli innamorati non avrà da ridire...
Ho testato una nuova pasta frolla senza glutine: è buona, efficiente, elastica e non si sbriciola. La condivido pensando di fare cosa gradita a chi ne avrà bisogno :)...


INGREDIENTI:

1 uovo intero
40 g di zucchero di canna macinato fine (se i biscotti non vengono decorati potete aumentare a 50 g)
75 g di burro
50 g di farina di riso
50 g di farina di grano saraceno bianca
50 g di amido di mais
la scorza di mezzo limone grattugiata

LAVORAZIONE

Impastate gli ingredienti in questo ordine con una planetaria o un mixer, poi lavorate bene l'impasto a mano per qualche minuto. Spolverate l'impasto con amido di mais, appiattitelo con un matterello, rifasciatelo con la pellicola per alimenti e lasciatelo almeno 2 ore a riposare in frigorifero.
Impastate nuovamente a mano, infarinate con l'amido di mais l'impasto e un foglio di carta forno sul quale stenderete la pasta con il mattarello in uno spessore di 6-7 mm per poi ricavare i biscotti, eventualmente decorati con un mattarello a sbalzo.


L'impasto con questa ricetta rimane estremamente compatto e liscio, non soggetto a rotture ma friabile all'assaggio.


Ho decorato i biscotti con ghiaccia reale, disegnata wet on wet con altra ghiaccia rossa. Al centro dei biscotti ho messo cioccolato fuso e poi una piccola rosa in ghiaccia.




E questo? Lo chiamano il misto della salute... contiene frutti rossi (fragole, lamponi, fragoline di bosco, mirtilli neri e rossi) e bacche di Goji. E' veramente buono, però ho pensato che fosse ancora più salutare aggiungendo un po' di quell'ingrediente che fa così bene al cuore...


Ho temperato del cioccolato fondente, messo in un cono di carta forno e creato dei cuori di cioccolato da cospargere di frutti rossi e piccoli cuori in zucchero. A me è piaciuto tantissimo, spero anche a voi...


Molto amore a tutti, a presto ;-)



-

sabato 23 gennaio 2016

La bellezza genera bellezza... piccoli dolci senza glutine ritornando a Maria Antonietta

Stavo cercando su Google delle immagini tratte dal film Marie Antoinette, per guardare le scarpe e i ventagli, quando mi sono imbattuta in questa foto e devo dire che mi ha fatto una certa impressione trovare la mia torta lì in mezzo! Quasi avevo dimenticato la cura che avevo messo per studiare i particolari del film, le espressioni, le emozioni... e gli abiti. Ho amato realizzare questa torta per il primo compleanno del mio blog...
Oggi sono passati 6 anni da quando è iniziata quest'avventura...


"C'è una cosa che mi piace ricordare sempre ed è che la bellezza è capace di generare bellezza.. Non importa se la troviamo negli occhi di qualcuno, in un oggetto inanimato o in uno stato d'animo nostro o altrui... Ci sono istanti, a volte frazioni di secondo in cui siamo particolarmente ricettivi o bisognosi di bellezza, magari perché proprio in quel momento la vita ci pare brutta e ha bisogno di essere "abbellita"." Questo scrivevo per accompagnare la torta e spiegare come ho iniziato a decorare dolci, 7 anni fa...



Purtroppo non riesco a dedicarmi a questo blog come facevo una volta, ma io e i dolci decorati non abbiamo la crisi del settimo anno... abbiamo ancora molto da dirci e tante idee che aspettano di essere sviluppate. Ripassando da Maria Antonietta... Galeotto fu uno stampo per realizzare appunto scarpe e ventaglio della famosa regina.


Un piatto di piccoli dolci che reca al centro meringhe in miniatura, dipinte con una pennellata di colorante alimentare in polvere oro...



I biscotti sono in pasta frolla senza glutine, decorati a crudo con un mattarello che produce un disegno a rilievo e completati con un piccola rosa in ghiaccia reale.


I biscotti che fanno da supporto alle decorazioni in ghiaccia a forma di scarpe e ventaglio sono ricoperti con cioccolato al latte, impreziositi con oro alimentare.




Infine ultimo ma non ultimo... il cioccolato, non poteva mancare. Anche i cioccolatini fondenti sono decorati con oro alimentare.




-